Totnes

TotnesTotnes è una cittadina dell’estremo sud dell’Inghilterra ed è parte della contea del Devonshire, interessante meta turistica grazie al suo importante passato, bellezze architettoniche e paesaggistiche presenti. La troviamo infatti inserita in una delle aree inglesi definite come Outstanding Natural Beauty (AONB), Area di Particolare Bellezza Naturale.

Secondo la leggenda fu questo il luogo in cui Brutus Troianus fondò la Bretagna, una pietra ancora oggi testimonia gli avvenimenti raccontati. In realtà la storia di Totnes inizia nel 900 d.C. con una fortificazione voluta dal figlio di re Alfredo il grande, Edoardo, per creare una linea di castelli in difesa all'intera regione del Devon. Il nome non ha delle origini certe, potrebbe essere un termine celtico o sassone. Divenuta comune nel 1206, la città perse il suo status nel 1974, a causa di una riorganizzazione delle amministrazioni locali.

Oggi, la città conta circa 8.000 abitanti, pochi se si pensa alla concentrazione culturale presente, tra arte, musica, teatro, salute naturale e in particolare a tutte quelle nuove filosofie New Age che proprio qui sembrano proliferare più che in altri luoghi della nazione. Non sono state poche, negli ultimi anni, le riviste come il Time o il British Airways Magazine, ad aver dichiarato Totnes come la capitale del New Age Chic (il primo) o uno dei 10 posti più funcky del mondo (il secondo). Un luogo dove la comunità di cittadini, ben rappresentata anche dal TTT (Totnes Transitional Trust) è orientata a favorire la produzione alimentare locale e il risparmio economico locale adoperandosi alla produzione di energie alternative. Il Totnes Renewable Energy Company, per esempio, contribuirà a introdurre lo scaldacqua solare, mulini a vento di proprietà della comunità e un regime di energia ricavato dalla forza naturale del fiume Dart.

La visita alla cittadina inizia incontrando la sua storia, con il castello di Totnes, edificato dai normanni, in posizione dominante sul fiume Dart e nel punto d’incontro fra tre valli. I resti in pietra risalgono al secolo XI e sono parte di un progetto di costruzione di fortificazioni in legno di quel periodo. Furono poi compiuti dei lavoro nel secolo XIII e XIV come il torrione e le scale interne. All’esterno, troviamo un fossato e una recinzione in pietra molto ben conservata.

Nei dintorni l’affascinante castello Berry Pomeroy in un contesto stupendo, vicino al fiume Dart. Prima di proprietà della famiglia Pomeroy nel secolo XI e successivamente nel XIV secolo di Edward Seymour, duca di Somerset e Lord nel regno del re Edoardo VI, che ne modificò la costruzione medievale originaria. Il progetto in stile rinascimentale rimase incompiuto e nel secolo XVII la famiglia Seymour abbandonò l’edificio, mantenendone la proprietà. Iniziò così il suo declino.

Rientrando in città, è da non perdere la visita all'antico edificio civico delle arti e dei mestieri The Guidhall, luogo d’incontro della Merchant Guild ed edificato nel 1088 come parte del Priorato benedettino, dopo la Riforma nel 1553. Divenne sede del Consiglio Comunale e nel 1646 Oliver Cromwell con i suoi generali pianificò qui le sue campagne.

Una visita al  Totnes Elisabethan Museum permette di compiere un viaggio indietro nel tempo, nella storia della regione. Si parte dall’epoca elisabettiana, passando per il periodo vittoriano, per arrivare fino al padre del computer, Charles Babbage. Da non perdere in particolare la Devonshire Collection of Period Costume che espone un gran numero di vestiti, rappresentando centinaia di anni di moda e di costume. Da vedere anche l'antico pub oggi museo Valiant Soldier Museum, un posto dove il tempo si è fermato al 1960; quando il pub fu chiuso, tutto fu lasciato così com’era, soldi, drink, mobili.

A poca distanza da Totnes, per i nostalgici dei treni d’epoca, il South Devon Railway. La scelta ideale per godere di una tipica atmosfera retrò, attraverso un viaggio sui treni a vapore, dove nulla è lasciato al caso, come per esempio le uniformi d’epoca del personale a bordo. La linea da Buckfastleigh a Totnes via Staverton scorre lungo il fiume Dart. Da vedere anche il museo ferroviario.

Argomenti più letti

Voli economici per l'Inghilterra seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...